Il buono e cattivo governo

Allegoria del Cattivo Governo

Ambrogio Lorenzetti – 1338, Siena

Un’economia florida richiede libertà e dinamismo, condizioni incompatibili con un clima di paura. Il rapporto tra paura, malgoverno e crisi economica è noto da tempo, ma una traccia particolarmente significativa si trova nel ciclo “Le allegorie del Buono e Cattivo Governo e dei loro effetti” di Ambrogio Lorenzetti.

Malgoverno_Overview

CattivoGoverno_Paura

La paura – L’Angelo del Timore aleggia sulla comunità paralizzandola.

CattivoGoverno_Divisione2

La divisione – Simboleggiata dal vestito nero a bande verticali.

CattivoGoverno_Tradimento

Il tradimento – Agnello con la coda di scorpione.

CattivoGoverno_TirannideConVanaGloria

La tirannide – Con vana gloria, avarizia e superbia.

CattivoGoverno_CaseInRovina

Le case – La città è diroccata.

CattivoGoverno_Giustizia

La giustizia – Ha le mani legate.

Allegoria del Buon Governo

Ambrogio Lorenzetti – 1338, Siena

Il ciclo pittorico del Lorenzetti conferma le radici storiche del nostro senso della casa: l’attenzione per questo bene era già nel Medioevo un indicatore riconosciuto del progresso socioeconomico di una comunità. Nella parte dedicata alla “Allegoria degli effetti del buon governo” le donne passeggiano liberamente, gli artigiani realizzano i loro capolavori e la città ha un aspetto florido poichè gli edili sono alacremente al lavoro.

Buongoverno_Overview

BuonGoverno_Sicurezza

La sicurezza – L’angelo della sicurezza aleggia sulle comunità ben amministrate.

Edili Al Lavoro

Gli edili al lavoro – In una comunità ben amministrata si costruisce.

BuonGoverno_Matrimonio

Il matrimonio – La vita scorre tranquilla.

BuonGoverno_Edifici

Gli edifici – Il decoro delle case esprime il benessere dei cittadini.

Buongoverno_Artigiani2

Gli artigiani – Le attività lavorative sono floride.

Buongoverno_Istruzione2

L’istruzione – Ha un ruolo centrale.